a

La farmacia si estende per 400 metri quadri e vanta di un locale tra i più moderni ed avanguardisti per struttura ed arredamento espositivo.

0776 610434

antignani.luigi@virgilio.it
Corso Munazio Planco, 301, Atina,03042 FR

Articoli recenti

Lunedi -Sabato 8.30/20

Domenica- CHIUSO

Prenota

Stitichezza: cause, sintomi e rimedi

Stitichezza: cause, sintomi e rimedi

La stitichezza (o stipsi) è un disturbo piuttosto comune, con difficoltà nell’evacuazione delle feci o con una percezione di un incompleto svuotamento dell’intestino. Descriviamo i sintomi, le cause e vediamo quali possono essere le cure e i rimedi per liberarsi della stipsi.

Definizione

La costipazione intestinale (stitichezza o stipsi) è un disturbo piuttosto frequente che colpisce milioni di persone, prevalentemente anziani e donne. In realtà non si tratta di una patologia, ma di un sintomo le cui cause possono essere ricondotte ad una serie di condizioni organiche, stili di vita, abitudini alimentari, che possono interferire con il normale funzionamento dell’intestino.

In sintesi, per stitichezza s’intende la difficoltà nell’evacuazione a causa di un passaggio difficile delle feci dure. Ogni persona è diversa dall’altra, tuttavia in termini sanitari ci si riferisce alla stitichezza quando il disturbo è tale da avere meno di tre evacuazioni settimanali. Una condizione che può perdurare anche molto tempo.

Periodi di stipsi occasionale sono molto comuni, tuttavia chi soffre di stitichezza cronica riferisce di una ridotta capacità nello svolgere le attività quotidiane. Inoltre, la stipsi cronica può causare patologie diverse correlate prevalentemente al passaggio di materiale fecale secco e duro (ad esempio, le emorroidi).

La stipsi cronica viene trattata a seconda della causa che genera il sintomo, tuttavia a volte è difficile individuare con certezza il motivo del disturbo.

Sintomi

Ogni persona ha una percezione del tutto soggettiva sul funzionamento del proprio intestino, tuttavia i classici sintomi della stitichezza cronica comprendono:

  • Feci composte da frammenti duri e secchi.
  • Tensione intestinale e dolore addominale senza seguito.
  • Sensazione di un blocco nel retto che impedisce il transito o i movimenti intestinali.
  • Dolore durante l’evacuazione.
  • Sensazione di incompleta evacuazione.
  • Difficoltà all’espulsione da richiedere delle pressioni sull’addome o la rimozione manuale delle feci dal retto.
  • Meno di tre episodi di evacuazione a settimana .

Se negli ultimi tre mesi si sono verificati almeno un paio dei sintomi sopra descritti, la stitichezza potrebbe essere cronica.

La stitichezza può provocare delle complicanze:

  • Dilatazione delle vene emorroidarie. La pressione delle feci non espulse può ridurre lo svuotamento delle vene provocando quei gonfiori definiti emorroidi.
  • Piccole ferite intorno all’ano (ragadi anali e perianali). Delle feci di grosso volume e di difficile espulsione possono essere la causa di piccole ferite da sforzo all’ano.
  • Un prodotto fecale che non viene espulso (fecaloma). La stitichezza può causare un ristagno di feci asciutte che non riescono ad essere espulse restando incastrate nell’ampolla rettale.
  • Prolasso rettale. A causa dei tentativi di espulsione prolungati (ponzamento), una parte dell’intestino fuoriesce dall’ano e ciondola, fino a non rientrare più in sede negli intervalli tra un’evacuazione e l’altra.

 Cause

La stitichezza si verifica comunemente a causa di un transito troppo lento degli alimenti digeriti attraverso il colon. Questa condizione origina dal riassorbimento eccessivo di acqua dall’intestino verso il corpo, motivo per cui quando le feci arrivano al retto sono dure e asciutte. La stipsi cronica può avere diverse cause riconducibili a stili di vita non corretti, a disturbi o patologie riferite al colon o al retto, a patologie neurologiche, a disturbi alla muscolatura della zona pelvica o a patologie che influenzano i livelli ormonali dell’organismo.

Stili di vita

Tra le cause riconducibili agli stili di vita si possono individuare:

  • Dieta con poche fibre
  • Troppi grassi animali
  • Scarsa attività fisica
  • Tutto ciò che cambia le abitudini quotidiane come i viaggi, il tipo di alimentazione o una gravidanza.
  • Esagerare con i lassativi
  • Alcuni farmaci
  • Non dare seguito al bisogno di evacuare (procrastinare rende più secche le feci)
  • Assumere pochi liquidi

Per sconfiggere la stitichezza è necessario adottare una sana e bilanciata alimentazione quotidiana, ed impegnarsi in una discreta attività fisica; qualora questo non fosse sufficiente si può ricorrere a determinati farmaci lassativi.
Il nostro integratore alimentare Florday Lax a base vegetale contiene Senna, Aloe, Cascara e Rabarbaro utili per la regolarità del transito intestinale; Finocchio e Garofano che favoriscono i processi digestivi ed infine la Malva ad azione emolliente e lenitiva sul sistema digerente.